sabato 31 agosto 2013

Sungkyunkwan e i suoi segreti parte 1




Questa è la storia di Sungkyunkwan, fornace di studiosi e funzionari ribelli, prima di continuare il viaggio porta con te un libro e un arco … 



Sungkyunkwan , chiamato anche Taehak è stato il più importante sistema di istruzione della storia coreana, durante la tarda dinastia Goryeo e la Joseon. Oggi è situata a Jongno-gu un distretto di Seoul e il suo nome è Sungkyunkwan University (성균관대학교).


La storia


Il nome di questa importante istituzione all’inizio era Gukjagam e fu fondata da re Seongjong. Il suo nome è cambiato in Sungkyunkwan nel 1304 , fu ricollocata nel vecchio sito di Seongmun-gwan nel 1367 durante il regno di re  Gongmin alla fine della dinastia Goryeo.

Dopo la fondazione della dinastia Joseon, avvenuta nel 1392, re Taejo fece trasferire Sungkyunkwan ad Hanseong, l’attuale Seoul, in aggiunta istituì ben 360 Hyanggyo in tutta la Corea, nel luglio del 1398. Questo aspetto è molto importante perché le Hyanggyo erano delle strutture pubbliche scolastiche, in grado di competere nella preparazione dei propri studenti , soprattutto verso gli esami amministrativi, con le importanti istituzioni private seowon e seodang. Coloro che frequentavano queste scuole erano  principalmente i figli dei nobili yangban, che aspiravano a sostenere l’esame per divenire ufficiali di stato. In questo modo nacque il sistema di istruzione nazionale.

Sungkyunkwan ha subito la stessa sorte dei palazzi reali della storia coreana, infatti è stata distrutta la prima volta da un incendio nel 1400 e ricostruita nel 1407, la sua seconda riedificazione risale al 1601 a causa della  distruzione dovuta all’invasione giapponese. Tra il 1910 e il 1945 Sungkyunkwan è stata retrocessa ad Istituzione privata e rinominata in Gyunghakwon, poiché in quel periodo il sistema scolastico coreano fu proibito ed al suo posto venne imposto quello giapponese.

Dopo che la Corea conquistò l’indipendenza nel 1945, Gyunghakwon tornò ad essere Sungkyunkwan, finendo per diventare un’università.




Struttura


 

  • Daeseongjeon (대성전): che contiene le tavole commemorative di Confucio e Mencio,
  • Dongmu (동무) e Seomu (서무): contiene le tavole commemorative di 10 studenti e 18 studiosi di Confucio
  • Myeongnyundang (명륜당): Aula magna
  • Jongyeonggak (존경각): Biblioteca
  • Dongjae (동재) e Seojae (서재): Dormitori
  • Bicheon-dang (비천당): Sede d’esame
  • Jegigo (제기고): Edificio adibito a deposito per gli utensili cerimoniali
  • Jinsasikdang (진사식당): Refettorio
  • Jeongnokcheong (정록청): Ufficio amministrativo
  • Bansu: un ruscello che scorreva a Seonggyungwan, oggi non più presente. Sopra il ruscello esisteva un ponticello che i passanti attraversavano per raggiungere Seonggyungwan. Questo corso d'acqua era importante perché rappresentava una sorta di linea di confine che separava il mondo spirituale di Seonggyungwan dall'esterno, ma regalava anche la possibilità agli studenti di rilassarsi in estate con un bagno fresco.
  • Haryundae: era il luogo dove veniva preparata la portantina del re, qui il sovrano sostava prima di entrare a Seonggyungwan, per sostenere l’esame gwageo in questo posto
  • Albero di Ginko: quest’albero rappresenta i principi educativi di Confucio, perché secondo una leggenda ne esisteva uno nei pressi del podio di Confucio. È diventato il simbolo dell’università di Sungkyunkwan.



Yukilgak : Era il luogo dove i funzionari conservavano le attrezzature necessarie per il tiro con l’arco. Questo sport era importantissimo per la completa formazione di uno studioso, infatti Yukil significa “una delle sei arti cardinali”. Il padiglione fu costruito in ricordo di un importante avvenimento avvenuto nel 1743, quando, durante i festeggiamenti del tiro con l’arco, re  Youngjo lanciò 4 frecce di cui tre colpirono il bersaglio.





Gi edifici Daeseongjeon e Myeongnyundang sono le strutture centrali di Munmyo, il santuario di Confucio



Il responsabile del’Istituzione aveva il rango governativo di sampum (삼품), collaboratori erano i funzionari di rango inferiore :  Jwaeju (좨주), Akjeong (악정), Jikgang (직강), Baksa (박사), Hakjeong (학정), Haknok (학록), Hagyu (학유).




L’educazione a Sungkyunkwan




Il sistema di istruzione a Sungkyunkwan era basato sui principi del Confucianesimo, lo scopo dell’istituzione era quello di preparare i propri studenti a sostenere l’importante esame di servizio civile che si chiamava gwageo (kwago). Attraverso quest’esame c‘era la possibilità di ricoprire cariche governative ed affermarsi, così, a corte. L’esame verificava la capacità degli studenti di interpretare i classici cinesi secondo i principi dettati da Confucio. Alla sua nascita Sungkyunkwan poteva contare un numero di iscritti pari a 150 cresciuto, successivamente a 200 nel 1429, potevano farvi parte solo i figli dei funzionari di alto rango o yangban.

C’erano due strade che portavano all’ammissione nella prestigiosa Sungkyunkwan, gli studenti potevano sostenere gli esami di ammissione chiamati Saeng-wonsi (생원시) e Jinsasi (진사시), oppure altre due prove Seungbo (승보) e Eumseo (음서). Dopo aver sostenuto queste prove c’era la possibilità di essere accettato. 

Studiosi più conosciuti



  • Jeong Inji: studioso neoconfuciano, viceministro dell’educazione durante il regno di re Sejong il grande,
  • Shin Suk-ju: politico e soldato durante la dinastia Joseon. Tra il 1461 e il 1475 ha ricoperto la carica di primo ministro,
  • Jo Gwang-jo: anche chiamato Jeong-am era uno studioso Neoconfuciano che sosteneva le riforme radicali durante il regno di Jungjong di Joseon nel XVI secolo. Accusato di faziosità (sostenere una parte contro tutti), a causa delle sue riforme, fu costretto a bere il veleno nel 1519,
  • Yi Hwang: uno dei più importanti studiosi confuciani  (1501-1570), ha istituito la scuola Yeongnam e fondato l’Accademia privata Dosan Seowon,
  • Yi ho
  • Yu Seong-Ryong: (1542 – 1607) primo ministro durante la dinastia Joseon

La vita dello studente





Dopo averti parlato della struttura di Sungkyunkwan voglio farti capire una cosa importante, gli studenti di questa importantissima istituzione erano sottoposti ad uno stile di vita austero, ma non si lasciavano scoraggiare e sapevano sia divertirsi che opporsi al re. 


La divisione e lo studio



Gli studenti di Sungkyunkwan erano divisi in due gruppi: Sangjae-sang erano gli studenti che avevano superato l’esame preliminare di stato e Hajae-sang gli studenti senza ufficio o discendenti di importanti ufficiali governativi. Per poter continuare a studiare a Sungkyunkwan gli studenti ogni mattina e ogni sera dovevano firmare la presenza su un rotolo presente nel dormitorio, per sostenere l’esame di stato dovevano raggiungere, garantendo la presenza, un massimo di 300 punti. I testi che gli studenti dovevano studiare erano: quattro libri ( Dialoghi di Confucio, I lavori di Mencio, La dottrina del giusto mezzo e del Grande  studio) e cinque Classici (Il libro delle Odi, Il Classico della storia, Il libro dei Mutamenti, Il libro dei Riti e le Cronache di Lu) Il grande limite di Sungkyunkwan, lo affermano molti storici, è l’essere lo studio improntato esclusivamente sui principi del Confucianesimo, erano severamente vietate le letture taoiste o buddhiste.

La critica agli insegnanti

Come ho scritto prima gli studenti di Sungkyunkwan non erano per niente degli agnellini xD, nel 1482 qualche coraggioso cuor kim park appese sulla bacheca della scuola una poesia che rappresentava una critica agli insegnanti, uno di loro la strappò, ma la voce arrivo all’orecchio di re Songjong. Molti insegnanti, per la vergogna, diedero le dimissioni scrivendo che non erano considerati all’altezza del proprio compito di insegnanti. Il re si infuriò per l’arroganza degli studenti di Sungkyunkwan, si chiedeva come avrebbero, con quel comportamento, potuto servire degnamente lo Stato. Cercò di punire i sospetti, ma per il bene supremo della Nazione finì col perdonarli.




Dieci anni dopo questo accaduto se ne verificò un altro che mette in evidenza la competizione che esisteva all'interno della scuola Uno studente di nome  Hwang Pil aveva fatto degli acquisti per la madre che viveva a Kyongsang-do, per gli studenti di Sungkyunkwan ciò era una grave violazione della regola di non svolgere trattative commerciali. 14 studenti, che non lo amavano tanto, spifferarono tutto agli ufficiali governativi, re Songjong per tutta risposta mise sotto inchiesta e punì loro perché avevano scomodato la corte per screzi personali.


Un brutto fattaccio

Nella parte iniziale dell’articolo ho parlato di Bansu il ruscello che scorreva a  Sungkyunkwan, le acque di questo flusso d’acqua sono state lo scenario di un grave scandalo che ha coinvolto due studenti della scuola. Il 1 agosto 1437 Choi Han-Kyong e Chong Shin-sok, due studenti,  stavano facendo il bagno nel ruscello prima di partecipare ad un’importante cerimonia confuciana, all’improvviso passò davanti a loro una bellissima donna con due serve e Choi saltò fuori nudo dall’acqua per violarla. La donna gridò e i due ragazzi andarono via portandosi, come ricordo dell’avventura, il cappello della donna dietro. La dama presentò una vera denuncia presso l’ufficio dell’Ispettore generale, ma le sue accuse da forti divennero più lievi. Per evitare ulteriori scandali il re accettò di dimenticare la vicenda, anche se il fatto che due yangban avessero agito in quel modo era deplorevole, con una punizione fatta di semplici bastonate: 40 per l’umiliazione che la donna aveva subito e 80 per la tentata violenza.



Sungkyunkwan e il diritto di sciopero



Gli studenti di Sungkyunkwan avevano un organo rappresentativo che offriva loro gli strumenti per appellarsi al re e ribellarsi, si chiamava Chae-hoe e tutti erano tenuti a partecipare alle riunioni, pena severe conseguenze. Quando nella scuola c’era un problema grave gli studenti potevano esercitare pressione sul re attraverso due strumenti:

yuso : appello formale al re per affrontare una questione

kwondang : sciopero vero e proprio


Nel 1611 è passato alla storia uno sciopero di massa, il re Kwanghaegun vietò allo studente Lee Suk-yong di sostenere gli esami di stato. Ci furono una massa di ricorsi rivolti al re, ma caduti nel vuoto. L’ufficio del Censore invitò il re a cambiare la sua posizione ferrea.

Il ricorso al kwondang avvenne anche nel 1649 quando un funzionario di nome Yu Chik sminuì l’importanza del santuario di Confucio, tutta Sungkyunkwan si scandalizzò (Sungkyunkwan Scandal xD) e il re Hyojong ammonì gli scolari a ricorrere allo sciopero. La struttura fu abbandonata e il sovrano cercò di far pace con gli alunni focosi, una pace che durò poco a causa di uno studente smemorato di nome Park Sae-chae, che in un appello rivolto al re scrisse “Punire e perdonare chi ha calunniato il saggio, spetta agli studiosi senza ufficio, non agli ufficiali di governo e della corte reale”… Parkino, parketto esagerò e il re si arrabbiò tra una zuffa e un abbandono venne sempre il buon perdono, grazie ad un insegnante di Sungkyunkwan, Lee Hu-won, che riuscì a fare da pacere invitando il re a perdonare lo scolaro imbranato come fa un buon padre.




Seokjeondaeje una danza per la gloria






In primavera e in autunno a Sungkyunkwan si svolge un’importante cerimonia in onore di Confucio chiamata Seokjeondaeje a Munmyo (un santuario di Confucio). La cerimonia è rappresentata da musica e danza, le performances sono varie, tra le quali quali: Taepungmu, Cheonjiui Sori (suono della terra e del cielo), Hangmun (l’apprendere). L’ Hangmun rappresenta il principio confuciano Ye tra studente e insegnante: la musica che completa l’apprendimento e favorisce la pace. Un’altra incantevole danza è la Munmyoilmu, divisa in due parti: Munmu (rappresenta la virtù letteraria e comunica rispetto e onestà) e  Mum (rappresenta le arti marziali con i relativi movimenti). 

Alla prossima con la seconda parte dell'articolo @_@




0 commenti:

Posta un commento