martedì 10 settembre 2013

Bok Jori: il mestolo della fortuna xD




Nel mio blog non riporto mai le tradizioni e la cultura coreana in base al momento dell’anno che viviamo, anche se è settembre il mio calendario folle mi dice di scriverti una tradizione legata al Capodanno lunare, che cade generalmente nel giorno del secondo novilunio dopo il solstizio d'inverno (la data varia quindi ogni anno ed è compresa tra il 21 gennaio e il 19 febbraio del nostro calendario), segnala nell’agenda di Confucio perché potrebbe tornarti utile.






Durante le vacanze intercorrenti nel Capodanno lunare i Coreani, che lavorano in varie parti della Nazione e del mondo, tornano nella propria città d’origine (quelli che se lo possono permettere). Quando i famigliari e gli amici si incontrano, si augurano un buon anno dicendosi “Spero che il tuo nuovo anno sia pieno di fortuna”. Esiste uno strumento magico che aiuta a catturare questa fortuna, si chiama Bok Jori e il suo nome significa “Mestolo della fortuna”, anche se questo utensile ornamentale assomiglia di più ad un colino xD. La tradizione vuole che il bok Jori (복조리) venga appeso sulle porte principali di una casa, in cucina o in camera da letto tra la mezzanotte dell’ultimo giorno dell’anno e l’alba del capodanno.






L’utilizzo originario del bok Jori (복조리) era quello di rimuovere le pietruzze e le pagliuzze dal riso lavato.  Il periodo durante il quale ha assunto la funzione di portare fortuna viene ricondotto a tempi recenti, ma secondo il testo di uno studioso dell’epoca Joseon, pubblicato nel 1920, la datazione è anche più antica. Una scena caratteristica è quella dei commercianti che gridano per le strade in modo da convincere la gente ad acquistare i propri prodotti in bambù, qualche furbacchione, un tempo, gettava i mestoli nei cortili della case e poi tornava per pretenderne il pagamento, essendo la Corea un Paese un po’ fissato con la fortuna non credo che qualcuno avrebbe potuto restituirli,  se li tenevano e pagavano. Nel mestolo a volte vengono inseriti monete o dolci. La fortuna non va solo scacciata, ma soprattutto attirata con questi simboli. Oltre al mestolo di bambù esistono anche i rastrelli che hanno la funzione di raccogliere avidamente la buona fortuna. 







Il segreto del successo del bok jori è un particolare tipo di bambù selvatico che cresce in Corea,  che si chiama joritdae, la più piccola delle specie di bambù conosciute. Viene tagliato il bambù che deve avere almeno un anno di età, i più piccini possono dormire sonni tranquilli. Il tronco del bambù selvatico può misurare circa 0,2 cm di diametro e viene tagliato in 4 parti e scorticato, per poi essere lasciato ad essiccare per un periodo di 12 – 24 ore, segue l’ammollo nell’acqua per altre 7 – 8 ore, in questo modo il bambù diventa morbido ed elastico. Il periodo di raccolta e lavorazione va da Novembre a Gennaio dell’anno successivo.Questo bambù è una caratteristica delle montagne della Corea e per 200 anni è stato il vanto del villaggio Dongdang. In Corea esistono strutture dove è possibile imparare a realizzare questi simpatici mestoli.


                                               


Anche in Italia abbiamo un oggetto molto simile al bok Jori, si chiama scopa scacciaguai, una semplice scopa di paglia, decorata in vari modi, che come il mestolo di bambù ha la funzione di  portare fortuna scacciando la cattiva sorte e le persone indesiderate xD. Guarda un po’! Si appende dietro la porta principale di casa o nelle stanze, un simbolo natalizio che molti tengono tutto l’anno perché la cattiva sorte non sta mai a riposo. Come si dice, tutto il mondo e Paese …


Precisazioni

Dalle fonti ufficiali il bok jori viene indicato non come un mestolo, ma come un colino. Effettivamente la sua funzione, come ho scritto sopra, era di filtrare il riso. L'uso della parola mestolo e non colino deriva, da parte mia, dall'aver utilizzato come fonti non solo quelle ufficiali, ma soprattutto i blog dei Coreani-Americani, perché preferisco le definizioni della gente comune, ossia quelle derivanti dalla cultura popolare. Questo termine è stato utilizzato da 2 mamme di origine coreana che nel loro blog descrivono le tradizioni della propria terra ^_^.


CATEGORIA: Cultura in Pillole



0 commenti:

Posta un commento