mercoledì 13 novembre 2013

Matrimonio coreano: la cerimonia!!





La cerimonia nuziale tradizionale coreana è molto particolare e segue un rituale abbastanza curioso, non potresti mai immaginare la ginnastica che fanno gli sposi durante la celebrazione. Se vuoi saperlo ti tocca leggere …






Nella cultura coreana è molto rilevante la differenziazione tra le classi sociali T_T, questo era un aspetto che,nell'antichità, riguardava anche il modo di vestire.  Durante la vita quotidiana alla gente comune era imposto di indossare abiti di colore verde chiaro e grigio, uniche eccezioni erano le ricorrenze particolari come il matrimonio. Una particolarità sono i copricapo, l’uomo indossava un capello nero, mentre la sposa un velo che le copriva il volto fino a metà cerimonia con una forcina sui capelli lunghi.



Costume della sposa

Wonsam o Hwalot
 
la sposa indossa un soprabito elaborato con maniche larghissime, che copre quasi tutto il vestito, simile a quello che usavano regine e nobildonne. Il wonsam era realizzato con la seta blu all’interno e rossa all’esterno. La parte anteriore e posteriore erano ricamate con fiori che rappresentavano un augurio di prosperità, longevità e nobiltà. Le ampie maniche erano di colore giallo, rosso e blu, con un’ampia parte bianca finale ricamata. Il wonsam fu sostituito dall’ hwalot durante la dinastia Joseon. Le principesse indossavano il soprabito verde con ampie maniche da 4 o 5 colori.


Daedae

È una cintura rossa di seta con ricami d’oro avvolta intorno al wonsam/hwalot e legata sulla schiena.
 


I Capelli


I capelli della sposa sono legati sulla nuca con una lunga forcina a testa di drago, yongjam ,che li ferma.

Jokduri

Piccolo berretto-corona ispirato a quello delle donne mongole a 7 colori

Dot'urak daenggi

Fascia di seta scura ricamata con lettere d’oro appesa al jokduri sulla schiena della sposa.

I Due punti rossi sulle guance della sposa avevano la funzione di proteggerla tenendo lontani gli spiriti maligni.





Le regine, le principesse e le donne nobili, indossavano un Dangui durante le cerimonie minori a palazzo, usato dalla donna yangban come vestito di nozze. Realizzato con seta verde all’esterno e rosso all’interno, o viola all’esterno e rosa all’interno. Simile al jokduri, ma più ornato , un hwagwan, indossato sopra il dangui come copricapo.



Costume dell’uomo




Denominato Samogwandae, era simile al quello indossato dai funzionari di basso rango durante la dinastia Joseon. Il colore e la decorazione sulla cintura rappresentano la gerarchia sociale. Per il proprio matrimonio era permesso anche a coloro che non avevano una posizione a palazzo di indossarlo, i nobili avrebbero optato per altro tze u.u

Paji e Cheogori

I paji, pantaloni, avevano le gambe larghe per sedersi più comodamente sul pavimento rispetto alla vestibilità dei pantaloni a gambe strette. Due cinghie di stoffa,  Daenim, erano legate intorno alle caviglie in modo da non coprire gli stivali. Il Cheogori, parte superiore dell’hanbok, era il tipico indumento che l’uomo indossava in epoca joseon.

Dalryeongp'o
È una giacca di colore blu o marrone con due gru bianche ricamate sopra. Una cintura,  gakdae, legava la giacca. A completare il costume c’erano un paio di stivali di panno nero, Mokwha, l’abito era completato dal cappello nero rigido con due alette chiamato samo.


Una passeggiata verso il futuro


Quello che inizia a sudare per primo, credo che si sottoponga ad un allenamento o almeno si riscaldi con un personal trainer, è lo sposo che deve recarsi a casa della sposa, cosa che prima faceva a cavallo portandosi dietro i servitori con tanto di musica, senza far trapelare dal suo volto confuciano nessuna emozione ò.ò, una processione insomma, questa fase si chiama Ch'inyoung. La cerimonia si svolgeva, perché questa condizione era possibile più nell’antichità, nel giardino della casa della sposa (Choryeacheong). Durante questa sorta di parata dello sposo, Jeonanrye, un personaggio chiamato Girukabi  guida la fila delle persone tenendo tra le mani un’anatra selvatica di legno (kireogi), raggiunta la casa della sposa il Girukabi porge l’oggetto allo sposo (l’anatra è solo una, non in coppia) che lo appoggia su un tavolino. Dopo che lo sposo si inchina due volte alla suocera, la donna accetta l’anatra. 



La guerra degli inchini O_O


Lo sposo e la sposa, che finalmente si incontrano, devono iniziare ad inchinarsi reciprocamente per dimostrare il loro impegno d’amore, Gyobaerye. Entrambi sono “assistiti” da due persone, lo sposo si sistema sul lato est del tavolo nuziale e la donna ad ovest. La figura degli accompagnatori è molto utile oltre che simbolica, la sposa con l’abito tradizionale indosso suda sette camicie per muoversi, perché è molto scomodo specialmente se la cerimonia si svolge d’estate, anche se si tratta pur sempre di un hanbok, abito che a differenza del kimono si distingue per la sua comodità, si presenta particolarmente fastidioso nel rituale nuziale, perché appesantito dagli ornamenti e dal soprabito. Gli assistenti, non sono stagisti xD, stendono dei tappetini per terra sui quali si accomodano i piccioncini che si siedono l’uno di fronte all’altro.  Come rituale di purificazione, gli accompagnatori lavano le mani agli sposi. Aiutata dalle sue “ancelle” la sposa si inchina due volte allo sposo che ne fa solo uno T_T, il rito si ripete per una seconda volta. Tutti questi inchini rappresentano una promessa d’amore. 


Un bicchierino con Confucio ;D


Esiste una fase della cerimonia dedicata al momento del drink *3*, Hapgeunrye, con due varianti: in una la sposa e lo sposo bevono allo stesso calice, nell’altra, dalla metà di una zucca come le due parti di un’unica entità. Ecco i punti salienti:


  1. Un aiutante versa del liquore allo sposo, che lo beve, poi tocca alla sposa che sorseggia, il tutto viene ripetuto due volte,
  2. Lo sposo e la sposa si inchinano tre volte D:, una per i genitori, una per gli antenati, una per gli ospiti.

 
Intimità e follia tradizionale O_O



Ora ci vorrebbe una delle musiche dei film di Dario Argento, perché arriva il momento dei suoceri D: Ahiaiai! La giovane moglie si incontra con i suoceri in una zona riservata, P'yebaek. Il padre dello sposo è seduto ad Est e la madre ad Ovest, La sposa si inchina 4 volte e offre delle vivande. In questa fase la suocera getta sulla gonna della nuora le giuggiole come augurio per avere molti figli, in Corea le giuggiole significano ricchezza onore ed eredi maschi.  La sposa sale sulla schiena dello sposo xD. Dopo questo rituale arriva il momento di raggiungere il talamo nuziale, gli sposi “dormiranno” insieme in una camera appositamente preparata nella casa di lei, Shinbang. Tanto tempo fa, quando i guardoni avevano la patente, i genitori usavano forare con le dita le pareti della stanza dei novelli sposi per controllare che la nuora non fuggisse D: . Oggi lo si fa per scherzo xD. 


In qualche cerimonia, nei villaggi, lo sposo viene appeso a testa in giù e colpito con aste di legno, mentre deve rispondere a degli indovinelli. In questo modo vengono contemporaneamente testate la sua forza d’animo e la sua saggezza.



Il marito torna a casa col “bottino”



Dopo aver accontentato ospiti, suoceri e le anatre di legno, lo sposo e la sposa tornano insieme a casa di lui. Il cavaliere ammogliato usava riprendere il cavallo, mentre la dama, non più zitella, veniva scortata su una portantina chiamata kama, Wugwi (corteo nuziale). Per scacciare gli spiriti maligni, che non si fanno mai i fatto loro, i vicini di casa dello sposo cospargono la casa di fagioli rossi e sale. I genitori bruciano, invece, sacchi di grano, antico auspicio per il raccolto, salutati dalla nuora con un piccolo rito, formato da viaggio, chiamato Hyeon Gurye. 



Ricapitolando … @_@


La cerimonia nuziale è costituita da:


  • Hondam: matrimonio combinato
  • Napchae: domanda di matrimonio
  • Yeongil: si sceglie la data
  • Nabpea: la famiglia dello sposo spedisce alla sposa la scatola di ringraziamento ham
  • Choaheng: lo sposo si reca a casa della sposa
  • Daeryea: cerimonia celebrata a casa della sposa
  • Woogui: partenza verso la casa dello sposo 
   


Dichiaro chiuso l'argomento matrimonio xD, se ti interessa sapere gli altri momenti della coppia, incontro ed eventuale divorzio, puoi leggere:




Ti ha incuriosito il vestito della sposa? Dai un'occhiata a questo post:


Lo sai che c'è un balletto dove la ballerina danza in hanbok nuziale?



cr: KTO, lifeinkorea, mykoreanhusbandblog, wikipedia, 
 Cultural Archetype Contents for the Traditional Wedding In Hee Ahn
cr immagini: google, lifeinkorea, naver

5 commenti:

  1. Ciao grazie per l'interessante articolo...avrei alcune domande : posso porle qui? Grazie, ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. buongiorno,
      se sono attinenti al contenuto dell'articolo certo

      Elimina
    2. Grazie.
      Premetto che ho avuto la fortuna di assistere recentemente ad una cerimonia, la quale corrisponde a quanto descritto: è molto bella e colorata.
      Avrei alcuni punti poco chiari per i quali richiedo un gentile riscontro :

      1) Conoscete il significato dell'anatra?
      Rappresenta simbolicamente la sposa che viene affidata allo sposo?
      Ho visto che viene posata su un piccolo tavolino di fronte lo sposo.

      2) Sapete dirmi perchè ad inizio cerimonia lo sposo si trova di fronte al padre della sposa, sollevando una bandiera divisa dai colori rosso/blu?
      Rappresenta simbolicamente la richiesta di un consenso alla mano della sposa?

      3) Sapete dirmi cosa simboleggiano i due galli vivi, ma fermi in quanto avvolti in un telo rosso, sul tavolo del banchetto nunziale?

      4) Nel rito tradizionale esiste, o magari è permesso, lo scambio finale degli anelli?

      5) E' previsto uno scambio di dote tra la famiglie o è solo il padre della sposa che provvede a dare una dote in denaro allo sposo?

      Grazie mille!
      Saluti

      Elimina
    3. alcune risposte alle tue domande le trovi in questo post:

      http://haneulcorea.blogspot.it/2013/11/matrimonio-coreano-i-preparativi.html

      Elimina
  2. Fantastico, grazie mille.
    W la Corea ;)

    RispondiElimina