martedì 26 novembre 2013

South Korea: Aegyo non va ...




Una delle parole più strane e difficili da tradurre, partorite senza dolore in Corea del sud, è la parola Aegyo 애교 . Aegyo è un atteggiamento un po’ infantile che rappresenta un modo di essere carino, cute in inglese, una gestualità che richiama l’attenzione perché suscita tenerezza, almeno questa è la spiegazione che si trova in giro per il web, soprattutto scritta da blogger amanti del mondo kawaii e del Kpop.




L’atteggiamento o modo di essere Aegyo è tutto femminile, per questo suscita molte chiacchiere tra coloro che la pensano diversamente rispetto alla massa, dagli occhi brillanti per un gesto carino, tra queste persone anticonformiste ci sono molti ragazzi coreani, che non vivono nei dorama, ma nella realtà. Prima di tutto bisogna capire in cosa consiste un comportamento Aegyo, è un rituale che usa come strumenti le mani e il volto …


Per essere Aegyo devi:

  • Imitare la voce di un bambino,
  • Fare una vocina stridula e nasale,
  • Strofinarti le guance con le mani,
  • Mettere i pugnetti davanti alla bocca e inclinare la testa,
  • Fare il broncio,
  • Alzare le mani come se fossero le zampe di un gatto,



    Costretti a questo tipo di mimica sono anche gli Idol del Kpop, parlo degli uomini più mascolini, che devono accontentare le proprie fan, ma il risultato non è un quadro tenero, ma parecchio accattivante, come Siwon che fa il re leone ò.ò, una forma di mentalità perversa invade l’animo femminile *___*. Micio, micio, vieni micio …



    Aegyo in 뿌잉뿌잉, Bbuing Bbuing




    Quando una persona si strofina le guance con i pugnetti se emette un suono particolare non è soltano Aegyo, ma fa Bbuing Bbuing. Un gesto introdotto da un’artista coreana di nome Jo Hyun-hyeong, una componente del gruppo coreano femminile Rainbow, che alla fine di un talkshow disse la magica parola “Bbuing Bbuing”. C’è da chiedersi cosa significhi, fa parte del corredo dell’Aegyo dote e non ha una precisa traduzione, ma è sicuramente carina, così almeno pensano in molti. Come per il babbo Aegyo, Bbuing Bbuing, è una prerogativa tutta femminile, ma non sempre...


    Quando viene usata la parola Bbuing Bbuing:


    • Viene utilizzata quando si provano dei sentimenti di incertezza, per cavarci d’impaccio,
    • Viene utilizzata come Aegyo dalle ragazze per ottenere quello che vogliono.



    Le mille verità dell’Aegyo world





    L’Aegyo non è un atteggiamento tanto carino, la società coreana non tende sempre ad apprezzare un comportamento simile da parte delle donne, alcuni studiosi lo ritengono degradante. Questa è una realtà che trapela da un articolo scritto dall’accademico Kang In-kyu, riportato da molti siti tra il 2010 e il 2011, secondo l’autore l’Aegyo è un rafforzativo dell’uso dell’Oppa, quando la donna agisce in quel modo pronunciando la parola Oppa perde la sua indipendenza e si prostra alla volontà dell’uomo. Vuole qualcosa? Basta che dica Oppa aggiungendo l’Aegyo. In una società dove la vita per la donna, per farsi valere e lottare contro la prorompente visione maschilista della vita, è davvero dura, l’uso di questi modi di fare rende difficile l’affermazione femminile. Almeno tra il 2010 e il 2011 la Corea del sud era, nelle statistiche internazionali, considerato uno dei Paesi dove la discriminazione sessuale è più marcata, dove le donne se prima dei 30 anni non trovano marito sono fallite e pur di evitare l’etichetta di Ajumma zitellona preferiscono sottoporsi ad interventi chirurgici e ricorrere ad appuntamenti al buio. Per quanto sia un giudizio un po’ duro non è del tutto sbagliato. Inoltre, la gestualità Aegyo ha creato la Lolita del kpop, che stuzzica le fantasie degli uomini adulti, non solo dei ragazzi e che viene chiamata “Aegyo girl”. L’Aegyo girl può essere sia una ragazzina vera e propria vestita in maniera provocante, che una cantante un po’ più adulta, ma che finge atteggiamenti da ragazzina per essere sexy, molte critiche in questa direzione hanno ricevuto le band femminili coreane, tra cui le Girls' Generation. Questo è il caso della sensualità che nasce dall’innocenza ed è molto pericolosa, ne fanno ampio uso i manga lolicon (il termine descrive l'attrazione nei confronti delle ragazze minorenni appena entrate nella pubertà o l'individuo che prova tale attrazione; ma viene anche comunemente usato in riferimento a un genere di manga e anime dove sono presenti personaggi femminili dall'aspetto fanciullesco e molto infantile).





    Non bisogna credere, attenzione, che la società coreana sia costituita da uomini depravati o ragazzi cretini che accontentano in tutto e per tutto la propria girlfriend, Aigoo se fosse così! Come ho scritto prima esistono molti ragazzi che odiano quelle grida petulanti e quegli atteggiamenti da palcoscenico, non a tutti piacciono le Barbie, gli stessi ragazzi che odiano essere chiamati Oppa xD. Di questa cosa ne parla ampiamente un noto sito che, attraverso due simpatici autori, descrive le mille facce della società coreana, si chiama eatyourkimchi. In un articolo viene fatta una distinzione tra due tipologie di Aegyo:


    • Aegyo fake: il comportamento irritante della ragazza che vuole ottenere qualcosa,
    • Aegyo autentico: comportamento dolce e timido come quello di una persona che arrosisce naturalmente,
     
    La seconda forma di Aegyo è più amata in Corea del sud e suscita una vera tenerezza, mentre l’altra forma da alcuni è considerata stucchevole e inappropriata, nell’articolo dedicato all’aegyo, è descritta l’esperienza di un ragazzo coreano che ha cominciato ad uscire con una ragazza per un interesse comune, quest’ultima è stata mollata dopo l’Aegyo, quindi meglio andarci con i piedi di piombo XD. Le Aegyo girl hanno uno stile, sempre secondo i due autori simpaticoni, tacchi a pillo e minigonna, la Aegyo donna reale indossa un vestitino carino. Secondo me i libri  non si giudicano dalla copertina, “ai posteri l’ardua sentenza” come scrisse Alex …







     cr: anandayuheeeasytolearnkorean,eatyourkimchi  
          jatchley.blog ,  mykoreanhusband , seoulbeats , thegrandnarrative
         

    2 commenti:

    1. Guardando i drama anche le donne adulte dicono ayego, ma sembra piu una via di mezzo tra una supplica e un rimprovero. .e non fanno tutto il rituale per fortuna XD

      RispondiElimina
    2. Hi!
      La tua osservazione è giustissima, direi che si tratta di una supplica perché, stando alle fonti, l'aegyo è lo strumento che la donna utilizza per fare colpo oppure chidere qualcosa. Non credo assolutamente che tutte le ragazze passino la giornata, in Corea del sud, a strofinarsi le guance xD, penso che sia un atteggiamento più tra coppiette o, comunquqe tra ragazzi. Poi la cosa si fa più seria se a farlo è una donna adulta xD, non sempre questa pratica dà luogo a reazioni positive xD
      grazie del commento
      ~ haneul

      RispondiElimina