sabato 1 febbraio 2014

South Korea: la vera faccia del Won





Il Won 원 è la moneta corrente in Corea del sud, quella che vediamo sempre nei dorama sbattere in faccia alla povera cenerella di turno dal riccone senza cuore. Il suo nome indica qualcosa di rotondo, perché derivante dal carattere cinese yuan. La valuta ufficiale della Corea ha fatto la sua comparsa tra il 1902 e il 1910, durante la dominazione coloniale giapponese è stata sostituita dallo yen coreano e dopo la divisione della penisola coreana sia nord che sud Corea hanno adottato la propria valuta. 







Ti è mai capitato di chiederti chi siano i personaggi che vediamo sulle banconote coreane? A me è successo solo una volta di sviluppare questa curiosità, precisamente quando ho visto il dorama Rooftop Prince, i compagni strambi che circondavano il principe Lee Gak (Micky Yoochun), ovviamente suoi subordinati, dall’era Joseon catapultati nel futuro, vedendo una banconota won si sono inchinati ad un'immagine. Mi sono chiesta, ma questi tizi sul denaro liquido chi sono? 







50.000 Won

La banconota coreana da 50.000 Won ritrae un personaggio storico femminile molto caro ai Coreani.  Il suo nome è Shin Saimdang ( 사임당), vissuta tra il 1504 e il 1551. La grandezza di questa figura femminile si deve al fatto che, a dispetto dei costumi coreani dell’epoca quando le donne non erano proprio libere,  Shin ha avuto la possibilità di essere un’artista e una studiosa: calligrafa, poetessa e scrittrice. Nel cuore del popolo viene ricordata, però, più come una moglie e madre esemplare, era la madre di uno dei più grandi studiosi coreani Yulgok.







10.000 Won


Sulla banconota coreana da 10.000 Won è ritratto uno dei personaggi più importanti della storia coreana, re Sejong il grande (세종대왕 – Sejongdaewang), vissuto tra il 1397 e il 1450. È ricordato dal popolo coreano con immenso onore perché a lui si deve la nascita del sistema di scrittura coreano: l’hangul. Grazie a re Sejong la Corea ha avuto un timbro marchiato a fuoco per la propria identità, un sigillo incorruttibile.






5.000 Won


La banconota da 5000 Won ritrae il figlio di Shin Saimdang, Yi I (이이) anche conosciuto come Yulgok (율곡) , vissuto tra il 1536 e il 1584, un personaggio ricordato non per le sue doti di guerriero, o per essere stato un re, ma per la sua incredibile intelligenza. Ha imparato a leggere all’età di 3 anni e a 7 era dotto di classici confuciani, a 13 anni ha passato l’esame per il servizio civile e a 16 è andato a vivere sulle montagne per studiare i principi del Buddhismo. Divulgatore degli insegnamenti neoconfuciani, era dotato di una particolare abilità profetica, che ne faceva il Nostradamus della storia coreana. Predisse al proprio regnante l’invasione imminente della Corea da parte della popolazione giapponese, che avrebbe scatenato la  guerra Imjin (1592 - 1598), purtroppo non fu ascoltato.






1000 Won


La banconota da 1000 Won è riservata al maestro di Yulgok, Yi Hwang (이황), conosciuto anche come Toegye (퇴계), vissuto tra il 1501 e il 1570. La sua intelligenza è parificabile a quella del suo degno discepolo, imparò i dialoghi di Confucio all’età di 12 anni. A 18 anni ha scritto una delle sue più importanti opere letterarie. Come Yulgok ha partecipato alla vita politica del suo Paese, occupando un ruolo particolare, quello di ispettore reale:

l’ispettore reale anche chiamato Amhaeng-eosa (암행어사, 暗行御史, Ombudsman), era una carica unica nel suo genere, risalente all’epoca Joseon. Chi la ricopriva era un ufficiale sottocopertura, direttamente nominato dal re ed inviato nelle province a controllare l’operato degli ufficiali del governo, per tutelare la popolazione dai soprusi. Gli Ispettori segreti viaggiavano in incognito, non avevano uffici e la loro nomina era sconosciuta a tutti.



La moneta da 100 Won




Il personaggio inciso sulla moneta da 100 Won si chiama Yi Sun-shin (이순신), un ammiraglio vissuto tra il 1545 e il 1598. È famoso per aver combattuto durante la guerra  Imjin, profetizzata da Yulgok, durante la battaglia di Myeongnyang ha sconfitto 333 navi.  Combatteva a bordo delle famose navi coreane chiamate navi tartaruga, Geobukseon (거북선), la caratteristica di questa nave era la testa di drago montata sulla prua, questa scultura emetteva zolfo che rendeva difficile al nemico, a breve distanza, vedere i movimenti della nave. 




Le altre monete

  • Moneta da 1 Won: riporta la Rosa di Sharon, anche conosciuta come Mugunghwa, il fiore nazionale della Corea del sud,
  • Moneta da 5 Won: Riporta la nave tartaruga,
  • Moneta da 10 Won: riporta la Dabotap Pagoda (다보탑), costruzione dei templi buddhisti,
  • Moneta da 50 Won: raffigura la pianta del riso,
  • Moneta da 500 Won : Gru dalla testa rossa che vive in Corea




Il costo della vita in Corea del sud



Il costo della vita in un dato Paese è un’informazione curiosa, importante per chi viaggia, che ogni lettore amante delle culture diverse dalla propria dovrebbe conoscere. In Corea del sud esiste un costo medio della vita quotidiana indicato da molti siti che si occupano di turismo, alcuni sono gestiti da Coreani d’origine, io cerco di informarmi leggendo gli articoli di questi ultimi. In genere la divisione dei prezzi viene fatta prendendo in considerazione i 2 verbi fondamentali della vita di un essere umano: abitare e mangiare; ai quali si aggiunge a frase “pagare le bollette” .

 




I prezzi indicati per gli alimenti sono diversi, la divisione base che viene fatta e tra “mangio fuori” e “cucino io”.


Mangio fuori:


  • Ristorante economico: 4 – 500 won a pasto,
  • Ristorante per tasche medie: 800 won a pasto,
  • Ristorante costoso: 1500 won a pasto

Non tutti quando mangiano fuori vanno nei ristoranti, le guide furbacchione suggeriscono ai turisti squattrinati di andare a mangiare nelle zone dove sono situate le università, poiché essendo frequentate dagli studenti, i prezzi che i menù hanno sono abbastanza a buon mercato. Altrettanto economico e rifornirsi dai venditori ambulanti di stuzzicherie coreane, tra tteokbokki e sundae il totale da pagare è all’incirca di 300 won. Per chi ama mangiare fuori la spesa complessiva mensile è di 300.000-500.000 won.




Cucino io


Per chi  deve risiedere nella capitale, Seoul, per parecchio tempo, conviene imparare a fare compere nei supermercati, alcune catene statunitensi sono presenti anche in Corea del sud. Una confezione di pane viene a costare sui 1500 won, mentre un bel pacco di riso da 10 Kg, giuro è scritto così O_O, circa 30.000 won. L’alimento più costoso in Corea del sud è la frutta, un melone può costare sui 15.000 won e una bottiglietta di succo di frutta sui 2000 - 3000 won. La carne di cui esistono diversi tagli, la più consumata, è il manzo, che parte da un prezzo minimo di 2000 won, una confezione di petto di pollo arriva costare 11.000 won. Una confezione di latte ha un prezzo minimo di 4500 won.







Abitare e pagare le bollette





La questione degli affitti in Corea del sud è parecchio complicata xD, ho già trattato di questo aspetto in un mio articolo. Facendo un sunto e tralasciando le opportunità per i turisti, un Coreano medio che vive in un piccolo appartamento, o in periferia, arriva a pagare circa 300.000 won al mese, mentre se è un riccastro sgancerà anche 1.000.000 di won al mese.








Le bollette in Corea del sud sono abbastanza salate, non so se hai notato che molte protagoniste dei dorama, prendi Ko Dok-Mi (Park Shin-Hye; Flower Boy Next Door) e Lee Soo-Kyung (Lee Soo-Kyung; Let's Eat), vanno in giro per casa morendo di freddo con coperta sulle spalle e cappello in testa pur di risparmiare qualche won. Il costo mensile di una bolletta standard per riscaldamento o acqua è all’incirca di  200.000 won, tuttavia, alcuni pacchetti, specie per gli appartamenti più economici, vedono una sorta di tutto compreso nel prezzo d’affitto. I pacchetti internet e Tv via cavo hanno un costo medio di 35.000 won mensili.




Il salario medio mensile in Corea del sud






Oltre al costo della vita mi sono informata sul salario medio dei lavoratori coreani, sarebbe stato complicato dividere tutto il lavoro in fasce d’età e sesso, allora ho fatto un piccolo schema che riunisce varie categorie di lavoro con il rispettivo salario medio mensile.



Convertiamoci al Won



L’utilissimo sito viaggiatori.net mette a disposizione un convertitore da won in euro, il tasso di cambio è: 1 Euro = 1464.2300 Won Sudcoreano. Avendo questo strumento a disposizione, mi sono divertita, senza fare calcoli, a determinare il costo di qualche articolo coreano che ho trovato online.









Paola  chiave:


Quanto costa?


얼마죠?


Eolmajyo?



Per sapere come si paga in Corea del sud:  Pagare con educazione

 




0 commenti:

Posta un commento