sabato 1 novembre 2014

Kpop dating: hero worship




Molti giovani dotati di talento sognano, attraverso sacrifici e colpi di fortuna, di poter salire sul palcoscenico delle stelle,  per vivere della propria arte e godere di tutti quei privilegi assicurati alle stars famose, tra i quali essere adorati dai fans come dei scesi in terra. Come si sente dire spesso nei film hollywoodiani, bisogna stare attenti a quello che si desidera perché potrebbe realizzarsi.  In questo articolo impareremo a conoscere in maniera profonda uno degli aspetti collaterali di un fenomeno sociale o patologico chiamato divismo, una sorta di idolatria della star …







Per un ragazzo coreano che ha sudato sette camicie nelle palestre, a ballare  ore ed ore, ad esercitarsi nel canto, per dare il meglio al suo pubblico, sembra che dopo tutti questi sforzi, sia negato un diritto fondamentale: il diritto di innamorarsi od avere degli amici particolarmente affezionati.  Infatti, le hallyu stars vengono protette, per quanto riguarda la fuga di informazioni, dalle proprie case discografiche, come vivessero in una campana di vetro.


Qual è il motivo che spinge una compagnia a soffocare di attenzioni il proprio pupillo?


La musica oltre ad essere arte è virtù, questo almeno tramandavano gli antichi greci, ma il musicista, e chi lavora per lui, non “campano” di aria, quindi se il gigante mediatico del kpop è ancora in vita, vuol dire che funziona, ma bisogna “alimentarlo” con l’astuzia, attirando i consumatori giusti.  I veri e propri destinatari degli sforzi della “macchina kpop” sono gli adolescenti, che con il loro amore , talvolta opprimente, verso l’idol, gli fanno guadagnare notorietà e denaro, ma il pubblico giovanile  deve essere invogliato a smaniare per un artista, come si vendesse un qualsiasi articolo per  il tempo libero.






Sicuramente non è piacevole leggere ciò che ho scritto, ma, secondo me , il kpop prima di essere musica è immagine, lo testimoniano gli MV dove gli artisti si esibiscono in balletti accattivanti, che spaccano lo schermo. L’idol kpop è una macchina del sesso virtuale, un oggetto del desiderio che fa impazzire gli ormoni degli adolescenti, che non sono maniaci, ma solo in una fase particolare della vita xD.  Questo le case discografiche lo sanno, perciò fanno di tutto per mantenere una certa immagine della stella: sexy, libero e disponibile. 


Questa immagine costruita con maestria, nelle menti dei fan è desiderabile e fa sognare, magari un futuro insieme, ma è pericolosa per  le anime più delicate, non voglio definirli pazzi, come fanno molti, preferisco vederli come soggetti che nella vita hanno una qualche mancanza, un vuoto affettivo, e si sentono legati al cantante in maniera  esagerata, non potendo sopportare il fatto che un giorno abbia un amore. Ecco perché nascondere la vita di una stella è vitale, in quanto la punizione peggiore  è la perdita di popolarità. Tesoro, ti sei innamorato? … Cercherò un altro amore … fine carriera!!



Gli spettatori nel panorama musicale coreano sono di 4 tipi:


Fan medio:  sostiene gli artisti senza degenerare in comportamenti ossessivi,

Fan troppo coinvolto:  quando l’immagine dell’hallyu  star  si schiarisce e inizia a intravedersi l’essere umano che ama qualcuno, per paura di “restare solo” perde il controllo, cambiando idol o inveendo su di lui,

Sasaeng:  fan stalker, non si limita a messaggi di odio, conseguenza del nuovo amore della stella, ma lo perseguita  per una ossessione che non ha una ragione vera e propria: per avere un autografo, per stare con lui e altro ,

Antifan: tutto il contrario del fan, si tratta del soggetto che prende come bersaglio un artista e lo critica senza nessun motivo, arrivando a fare di peggio,


L’atteggiamento del fan che perde il contatto con la realtà, sentendosi legato e potenzialmente tradito dal suo amore, si chiama divismo.




Divismo o hero worship





L’università di Leicester ( Inghilterra ) nel 2013 ha pubblicato un articolo tratto dalla pubblicazione “Journal of Nervous and Mental Disease”  nel quale viene analizzato il fenomeno del divismo, rapporto del fan con la celebrità,  che in inglese  viene indicato dalle parole  hero worship, con il preciso intento di esaminarne gli aspetti positivi e negativi. L’articolo esordisce sottolineando che ammirare una star non è sempre negativo,  può anche essere stimolante e positivo per un fan, quando ,ad esempio, il ragazzo scopra di amare la musica grazie al proprio idolo, il problema sopraggiunge se l’ammiratore dichiara di essere pronto a tutto per il vip, fino al punto di rubare se la stella ne facesse richiesta.


Il divismo è stato diviso in 3 livelli:

Il primo livello: l’ammirazione per una celebrità è uno stimolo per la comunicazione, si riduce semplicemente  ad  un’occasione di scambio  di opinioni tra ragazzi che hanno in comune l’amore per lo stesso artista;  può essere stimolante dal punto di vista sociale,


Livello intermedio:  un fan è convinto di avere un legame speciale con la celebrità, qualcosa di personale. Il soggetto inizia a perdere il contatto con la realtà, non focalizza più l’attenzione sulla propria vita, ma su quella della star.  Questo è il livello di partenza di una patologia,


Livello estremo:  si tratta di comportamenti socio – patologici, conseguenza di un’ammirazione eccessiva per una celebrità,


L’articolo alla fine opera una distinzione tra l’ammiratore sano e quello patologico:


Ammiratore sano:  è una persona che segue il lavoro di un artista per ragioni di intrattenimento e simpatia, questo soggetto è una persona estroversa ed positiva, in genere ottimista,


Ammiratore patologico: è il fan patologico, che non distingue più la realtà dalla fantasia, nella vita reale tende ad essere una persona solitaria, impulsiva, antisociale e problematica,



L’origine del problema: la parola agli esperti

 
Stuart Fischoff , portavoce della American Psychological Association, professore emerito della California State  University di Los Angeles, illustra le teorie sulla nascita del divismo.

La colpa è nel  DNA xD

Secondo l’esperto il bisogno di trovare un idolo personale e seguirlo è insito nel nostro DNA, quindi siamo sociologicamente programmati a seguire un leader. Questa propensione genetica da molte persone è gestita bene, da altre degrada fino ad una vera e propria dipendenza, secondo la teoria di cui ho scritto prima e che esamina i diversi livelli di divismo.  

Oltre a questo “difetto”  genetico, la colpa va attribuita soprattutto ai mass media, che creano, attraverso il gossip e altri strumenti, questa dipendenza che è un vero è proprio “mostro”. 


Divismo in stile americano





Una mia amica, appassionata della serie statunitense Castle, mi aveva detto che gli attori protagonisti, Nathan Fillion e  Stana Katic, sono stati più volte bersaglio di comportamenti ossessivi da parte dei fans. Grazie alle sue indicazioni, mi sono letta un po’ di discussioni presenti sul forum italiansub, nel post dedicato all’attrice,  specialmente, nel quale si commentavano i comportamenti dei fans.


In sintesi, i fans di entrambi gli attori vogliono forzatamente che i due stiano insieme nella vita reale, non comprendendo la differenza tra attori e personaggi. Quando Stana Katic ha aperto un account  su  instagram , sotto le foto che postava c’erano molti commenti di fissati che scrivevano: “Dovresti stare con Nathan e con nessun altro”, oppure, “Posta una foto con Nathan”. Tutti questi atteggiamenti hanno portato la stella a decidere di cancellare  l’account. I due attori tendono a non farsi vedere insieme nella vita reale e nelle foto proprio per questo.


L’esempio che ho scritto sopra è una forma di hero worship, perché  i fans perdono, comunque, il contatto con la realtà, desiderando che la vita dei protagonisti di una serie sia la proiezione della serie stessa. L’incolumità dell’attrice che interpreta il ruolo di Kate Beckett è stata messa a tal punto in pericolo che è stato dato ordine, per la stessa, di non poter ricevere pacchi o lettere dai fans, se non ad un indirizzo preciso e non personale.




Kpop: eccessi dei fans, o colpa di un Idol?


Non sempre la rabbia dei fans ha origine da un loro stato d’animo patologico, capita spesso che un artista perda la sua popolarità per un comportamento poco onesto, in conseguenza del quale il fan si è sentito tradito.


Il fan medio reagisce negativamente:

Quando l’Idol fa stupide dichiarazioni, del tipo “non mi innamorerò fino ai 30 anni”, se in realtà ha già il cuore occupato,

Quando venga fotografato con un’altra artista , o una ragazza comune, in atteggiamenti teneri e continui a negare la relazione,

Quando non nega la relazione, ma con la sua metà gioca al “lascia e piglia”, per attirare su di sé l’attenzione,

Quando la bocca dell’hallyu star viene completamente cucita, e parla al suo posto l’Agenzia,


In questi casi  l’ammiratore sincero si sente preso in giro, può e arrivare al punto di non amare più il suo oppa, avendo di gran lunga preferito una bella dichiarazione da parte della stella di essere innamorato di qualcuno, uomo o donna che sia, che un comportamento ambiguo.




Direttamente dal palcoscenico





Il 2014 sembra essere stato l’anno dell’amore, sono venute a galla relazioni vere o presunte, che hanno coinvolto idols di diverse età. L’età di un idol non è poco importante, anzi condiziona la reazione del fan, un vip maturo non è più oggetto di desideri estremi, ma ammirato e apprezzato forse più per la musica, quindi se si innamora e convola a nozze rende felici i suoi fans.


Qualche esempio reale:


Idol tra i 30 e i 40 anni  : caso Shinhwa

Quando nel web girava la notizia di una presunta relazione tra il componente del gruppo coreano Shinhwa, Junjin ( 19 agosto 1980 ), e l’attrice Yoon Jin Yi ( Gentlemen's Class,' 'Reply 1994,' 'Finding True Love' ), anche se smentita in maniera assurda dall’agenzia della donna, cosa che ha fatto imbufalire non poco il pubblico, che non si ritiene sciocco, le reazioni dei fans non sono state catastrofiche, anzi, molti  hanno scritto che per Junjin era l’ora, data l’età  x°D.







Idol nella fascia dei 20

Una coppia di giovani idols, che recentemente stavano uscendo insieme, è quella formata da Taeyon, delle Girls  generations, e Baekhyun degli Exo.  Lei del 1989 , lui del 1992 , una donna più grande dell’uomo non è un fenomeno tanto strano nel mondo dello spettacolo orientale.  La loro relazione ha destato molto scalpore, ma anche cinismo. Alcuni dei rispettivi fans hanno reagito malissimo sui social networks, definendoli come traditori ed incitandoli a lasciarsi.

I fans più critici e maturi su questa relazione hanno ridacchiato parecchio, perché vista come un’operazione di marketing.  Baekhyun , definito come non tanto famoso xD, ma non posso dirlo con certezza perché non seguo gli Exo , ha dichiarato più volte che non avrebbe voluto una relazione perché ancora non pronto, la cosa  strana, sottolineano i critici, è la non censura dell’Agenzia di appartenenza, che su questa coppia ci ha giocato molto. Altre voci affermano che ora, per non  incorrere nella rabbia dei fans, le due hallyu star si siano lasciate e, la “povera” Taeyon, sia rimasta per un po’ di tempo a letto disperata x°DD. 



IDOL MATURO : ERA ORA =  IDOL FRINGUELLO : SEI SOLO MIO






Il caso Sugmin






Il giovane componente del gruppo Super  Junior , ------- > *___*, Sugmin ( 1 gennaio 1986),  sul set  del musical The Three Musketeers , ha conosciuto la bella Kim Sa-Eun, che sposerà a dicembre.  La scoperta delle future nozze per molti fans è stata un fulmine a ciel sereno, su facebook alcune pagine italiane, dedicate al Kpop, hanno scritto di presunti suicidi di certe Elf, ma sinceramente non ho trovato  delle fonti attendibili al riguardo. L’Idol ha dovuto quasi scusarsi con il suo pubblico, attraverso una lettera, perché  è venuto tutto a galla per colpa dei media, e non per sua bocca,  ma non farà di certo marcia indietro, speriamo solo sia felice. 






Kpop Dating: voci del tubo e giochi vari






Questo upper di youtube parla della tendenza nel kpop a tenere nascoste le relazioni. Non attribuisce la colpa subito ai fan, descrive solo quel fenomeno in base al quale un Idol tende a celare la sua relazione con una persona, star o comune che sia. La cosa più strana è l'esistenza del programma "We got a married" , sottolinea,  una produzione coreana, show nel quale due artisti fingono di avere una relazione matrimoniale impegnativa, che li porta ad affrontare varie prove. Perché mai una hallyu star può fingere, ma non aprirsi completamente? Una delle spiegazioni, secondo l'upper, sta nella necessità per i musicisti di "conservarsi" quanto più possibile desiderabili per gli ammiratori.


I commenti degli utenti

Gli utenti sotto il video si proclamano tutti a favore delle relazioni per gli idols, perchégiustamente, notano che è inutile cantare l'amore se non lo si conosce.

I commentatori danno la colpa al mondo Fandom, a tutti quei fan stranissimi che non accettano che il proprio beniamino abbia una vita, definendoli pazzi.



Come  concludere un articolo piuttosto serio?


Il Kpop Dating è diventato una moda, una fonte di ispirazione che ha portato alla nascita di giochi divertentissimi, grazie ai quali i fan sognano il proprio idolo.





Il gioco  della porta, presente anche nei video di youtube:

La fan sceglie una porta dietro la quale si nasconde il membro del suo gruppo preferito, che attende di uscire con lei,


I quiz sono : domande che dovrebbero scoprire l’affinità con l’Idol del cuore


Alcuni siti elencano una serie di domande, con varie opzioni, rispondendo a questi quesiti si possono avere diversi risultati. In questo caso ho scelto il quiz che mi avrebbe svelato l'idol perfetto per me xD, dopo 9 domande ho trovato il mio sposo.


Le domande del quiz:


  • Qual è il tuo colore preferito?
  • Quale tra queste canzoni ami di più?
  • Cosa faresti al primo appuntamento con il tuo kpop-ragazzo?
  • Come sogneresti il vostro primo incontro?
  • Quale, fra queste, è la canzone di un gruppo femminile che ti piace
  • Se tu e il tuo fidanzato stesse camminando per strada e un idol famoso ti afferrasse per il braccio e ti trascinasse via, cosa faresti?
  • Quale tipo di trucco preferisci?
  • Ti piace l'Aegyo?
  • Preferisci il membro più giovane nella band, o il leader maturo?




Io dovrei sposare questo  Idol









Fonti: _ , _ , _





CATEGORIA : Kpop Crazy


2 commenti:

  1. Articolo molto interessante!
    Personalmente, devo ammettere che spesso i comportamenti di certi fan estremi mi spaventano, soprattutto per quel che potrebbe accadere alla star in questione. Un fanatismo che, forse per una mia ignoranza rispetto a fandom di altre parti del mondo, in oriente mi sembra molto più radicato - tempo fa lessi un articolo sulle sasaeng che mi lasciò a dir poco sconvolta!

    RispondiElimina
  2. ciao bambina fantasma,
    grazie per il commento! Il fanatismo legalo al mondo dello spettacolo è prima di tutto americano, infatti gli studi degli esperti vengono proprio dagli Stati Uniti. A noi occidentali sembra particolarmente esplosivo in Asia, soprattutto in Corea del sud, solo perché si tratta di una cultura, che dal punto di vista mediatico, si è aperta da poco tempo al mondo occidentale, ergo, sembra tutto eccessivo. Tuttavia, io invito i lettori accaniti di gossip e altro, dei media coreani, a stare attenti, perché non sempre le aggressioni delle sasaeng potrebbero essere vere, perché pur di attirare l'attenzione su una hallyu star, le agenzie tendono a ricorrere ai mezzi più loschi, tra i quali non è da escludere la invenzione di finte persecuzioni. Per quanto riguarda gli episodi reali, prima di condannare i ragazzi bisogna capire il motivo che li ha spinti ad agire in quel modo, e , soprattutto di chi sia la colpa, forse dei media stessi?

    ~haneul

    RispondiElimina