giovedì 30 giugno 2016

Scozia : il papà delle favole





Oltre ai fratelli Grimm, nella romantica Europa, sono esistiti altri uomini amanti delle favole, ricercatori e trascrittori di storie, custodite dal folclore popolare.

In Scozia ha vissuto il reverendo Robert Kirk ( 1644 - 1692 ), conosciuto nel suo tempo per essere stato il primo ecclesiastico a tradurre la Bibbia in Gaelico ( lingua celtica). Il vero amore del clericale, però, era il regno degli elfi e delle fate, conosciuta è la sua opera " The Secret Commonwealth of Elves, Fauns, and Faeries".




Kirk raccoglieva miti e leggende, o li conosceva di persona?

Uno studioso di nome John Matthews, infatti, ha dichiarato che l'opera del reverendo, " The Secret Lives of Elves and Faeries ", non sia la trascrizione di leggende o miti, ma la testimonianza di episodi realmente vissuti, in parole povere Kirk avrebbe conosciuto il regno delle fate, per lo stile in cui è stata scritta e per la cura dei dettagli, come la corte delle fate, i loro abiti, il cibo ed "il libro della luce".

Il regno visitato dallo scrittore era diviso in due, uno apparteneva alle fate buone, l'altro alle cattive. I guai per Kirk sono arrivati quando è stato scoperto da quest'ultime, sottoposto a processo aveva due scelte: morire, o abbandonare la terra per finire i suoi giorni nel regno fatato, logico che la scelta fu la seconda, il ministro chiese solo un breve periodo in superficie, perché il regno delle fate rappresentava "la terra di sotto", per sistemare i suoi affari prima di sparire ...

Sarà vero?

Fatto sta che il corpo del reverendo sognatore, morto nel 1692 per cause sconosciute, è stato trovato sulla collinetta fatata di Aberfoyle, si crede sia diventato il cappellano della regina delle fate buone.

Le opere di Kirk sono state pubblicate da Walter Scott nel 1815.


Fonte:ancientorigin
Crediti immagine: pinterest

1 commenti:

  1. Pur amando questo argomento e la Scozia in genere non sapevo di questo Kirk. Penso che sarà il prossimo libro che leggerò! Ciao!

    RispondiElimina