lunedì 1 agosto 2016

Giappone: l'omamori che ti protegge







La cultura nipponica è caratterizzata da un particolare tipo di spiritualità,  che, per molti aspetti, si contrappone in maniera netta alle tradizioni religiose e filosofiche proprie dell'occidente cristiano. Un esempio di questa frattura tra oriente ed occidente è la considerazione del mondo e della vita terrena, se per il cristiano è rilevante la vita dopo la morte, per la spiritualità giapponese, legata allo shintoismo, è fondamentale considerare ed "arricchire" la vita terrena , facendo di tutto per migliorarla. Nella tradizione giapponese esistono delle entità, degli spiriti, forze sovrannaturali che sono capaci di aiutare gli essere umani per migliorarne l'esistenza, il loro nome è Kami. I kami possono trovarsi in qualsiasi oggetto che l'uomo ha vicino, o elemento della natura. All'inizio dell'ottavo secolo "il Kojiki 古事記" narra  di un rituale attraverso il quale un kami fu "forzato" ad entrare in un albero , un sakaki 榊, decorato con strisce di stoffa.





omamori  / お守り


Gli amuleti della fortuna

La dimora tascabile adatta al kami tradizionalista è l'amuleto chiamato  omamori お守り, il kanji  ( carattere giapponese ) al centro della parola vuol dire guidare o proteggere, il talismano, venduto nei templi, ha proprio il compito di favorire un determinato aspetto della vita, ad esempio sono famosi :


- 勝 守 "katsumori": il talismano del successo, decorato con una freccia che ha la punta rivolta verso l'alto;
- 厄 除 け "Yakuyoke": il talismano che tiene lontano il male;
- 商 売 繁盛 "shoubaihanjou": il talismano del denaro;
- 学業 成就 "gakugyou-jouju": il talismano per lo studio;
- 交通安全 Kōtsū anzen: per viaggiare sucuri;
- 開運 Kaiun : semplice porta fortuna
- 商売繁盛 Shōbai hanjō : talismano per trovare un  partner;
- 縁結 En musi : talismano per l'amore
- 安産b Anzan: talismano per una gravidanza sicura e per la protezione del neonato;


Il tempio ed il suo talismano


Takayama


Gli omamori sono venduti presso i templi shintoisti o buddisti, alcuni templi sono i più visitati a causa dei talismani. Il motivo per il quale un tempio viene scelto da chi crede nel potere degli omamori,  come "sito di energia spirituale" potente, è legato a 3 fattori:

- la presenza di un gohonzon 御本尊: immagine buddista;
- goshintai 御神体 : divinità shintoista;
- engi 縁起: un avvenimento particolare, quasi miracoloso, che deve, in alcuni casi, aver determinato la nascita del tempio;


Per la terza condizione che rende famoso un sito spirituale un esempio è  quello del tempo Sensoji di Tokyo,  palcoscenico di due avvenimenti:

- un'immagine sacra Kannon 観音, catturata da un pescatore durante l'epoca Edo;
- la leggenda di un dragone dorato uscito dalla baia per distendersi lì dove sorge il tempio,

A parte queste caratteristiche, i templi sono talmente presi d'assalto dai giapponesi, che gli omamori non vengono più realizzati dai monaci soltanto, ma sono assunti lavoratori parte time.






Le divinità degli amuleti

La divinità o figura spirituale, gohonzon o goshintai, collegata con l'omamori è importante perché ad essa il tempio del talismano è dedicato, ecco alcuni esempi:

- Sugawara Michizane (Tenjin 天神) : importante nell'ambito educativo;
- Inari 稲荷: favorisce l'agricoltura e il commercio;
-  Fudo Myoo 不動明王:  protegge i viaggiatori;
- Kishoten 吉祥天: protegge gli attori e rende possibile, l'impossobile;


La forma degli omamori:





Gli omamori tradizionali hanno una forma rettangolare, possono essere di vari materiali, legno, carta o seta, la scritta che hanno sulla parte frontale è rappresentata dalle parole di un sutra ( aforisma, insegnamento), l'immagine gohonzon o goshintai , oppure, semplicemente, il nome del tempio dal quale provengono. Al loro interno contengono una preghiera avvolta in un panno di seta, l'omamori non deve essere mai aperto.

L'omamori più antico è quello che ha la forma di un qualche oggetto, possono essere spade, gioielli , animali, ma i più datati riproducono oggetti molto semplici:

-  hyotan 瓢筆: un fiaschetto;
- suzu 鈴: un campanello;
- takara no kozuchi 宝のこずち: un martelletto;






Un'antica leggenda giapponese narra di due bambini nati da uno hyotan, che hanno portato alla loro famiglia adottiva una grande ricchezza, di cui è simbolo l'amuleto. Gli amuleti dalla forma particolare sono anche il corredo che lo sciamano usa per invocare i kami, i più antichi sono il tamburo e il cane.


omamori / お守り


Anche se l'omamori è uno strumento utile , non bisogna credere che abbia poteri magici, questo i monaci lo sottolineano sempre, perché tutto dipende dalla forza di volontà umana, l'amuleto non aiuta le persone passive.


Omamori e scadenza:

L'omamori ha la durata di un anno, oppure vale fino a quando non ha raggiunto il sul scopo, dopo deve essere restituito al tempio,  affinché i monaci lo smaltiscano

1 commenti: