domenica 25 settembre 2016

Toy boy e pedo noona



Spesso capita di ascoltare o leggere da chi ci sta vicino il decalogo di ciò che è giusto o sbagliato, nell'elenco delle cose giuste c'è la differenza d'età tra l'uomo e la donna, da secoli è giusto che l'uomo sia più grande della donna.







Quando i media, basta ricordare il caso di Demi Moore, che sposò l'attore di 16 anni più giovane Ashton Kutcher, diffondono le notizie di stars internazionali, madri, che decidono di condividere la propria esistenza con uomini più giovani, anche di 10 anni, ci troviamo a scorrere l'elenco delle cose sbagliate.






Chi è il ragazzo che la donna sceglie?

Il Toy Boy è un giovane uomo, se non ragazzo, che ha tra i 20 ed i 30 anni, si accompagna a donne più grandi, che hanno dai 35 anni in su.


Il Toy boy tra movie americani e drama coreani





Il toy boy è uno stereotipo sociale che viene riproposto spesso dal cinema americano, esiste un movie che ha come titolo "Toy boy" che risale all'anno 2009, nel quale il protagonista è l'ex ragazzetto della Moore, che interpreta il ruolo di Nikki, un fannullone che si fa mantenere dalle donne.





Nel mondo mediatico asiatico esiste, chi è appassionato di dorama lo sa da secoli, un genere di serie chiamato noona romance, noona è la parola coreana che usano i ragazzi per rivolgersi alle donne più grandi, sorelle maggiori vere o amiche. Chi produce questi drama maschera il tutto con un romanticismo velato,che non vuole ammettere la verità di fondo: la donna vissuta che si spupazza il ragazzino.


In alcuni drama la differenza generazionale non è tanto evidente, per via dell'attrice, in altri, al contrario, è molto marcata, due drama nei quali la differenza d'età era abissale:


  • Witch's Romance;
  • I can hear your voice;


Il secondo dorama aveva come protagonista Lee Bo-young, la moglie del pluripremiato attore Ji Sung. Il noona romance esiste, può piacere o no, ma alla fin fine, nonostante le sceneggiature siano di qualità, il first lead è sempre un toy boy, che alle romanticone coreane piaccia ammetterlo, questo non è sicuro. Il noona romance solletica la fantasia della donna che non potrebbe, ma desidera, per questo non va mai in standby.



L'Italia di Mr Toy



wikimedia common


Nel mondo dello spettacolo italiano le celebrità che si affiancano ad un bel ragazzone non mancano, alcune tentano, perché ci credono davvero, di costruirci una famiglia, degli esempi:



  • Gina Lollobrigida e Javier Rigau con ben 33 anni di differenza, una brutta storia questa;
  • Antonella Clerici ed Eddy Martens, 13 anni di differenza;
  • La senatrice Stefania Pezzone e Simone Coccia con 23 anni di differenza;


Le coppie dello spettacolo che hanno dato origine ad una famiglia con l'evidente "Age Gap", anche se con l'andare del tempo hanno provato a costruire una realtà solida, per molte caduta a pezzi, almeno all'inizio del rapporto hanno avuto come trampolino di lancio la pista Toy boy.




Una sessuologia britannica, Julia Cole, in un'intervista, ha dichiarato che il rapporto alla noona romance non è negativo, perché permette ad alcune donne, soprattutto sulla quarantina, di uscire da una fase buia della loro vita, sentendosi desiderate da un uomo più giovane, che,  dal canto suo, impara a conoscere meglio le donne grazie ad un'esperienza del genere, sia sessuale che emotiva. Tuttavia, ha chiarito Julie, che è meglio non farsi illusioni, perché queste coppie sono una bomba ad orologeria destinata ad esplodere, al principio,  infatti, sopratutto se la donna non è troppo adulta, la crepa tra i due partners non si vede, ma, con l'andare del tempo, per esigenze diverse, diventa un canyon.


Kpop: Mina e il toy boy






Nel 2011, una cantante coreana, Mina, si esibisce in un pezzo intitolato "Toy boy", una canzone nella quale, senza falsi pudori, ed esibendo le sue "grazie", esordisce con le parole:


" Ti sei innamorato di me a prima vista, mio dolce toy boy?
  Stai diventando pazzo perché sono così bella ( nel senso    di piacevole),
fammi vibrare,
Seducimi di più  (ti piaccio?),
Sono innamorata di te, il mio cuore va ...
Se tu giochi perché sei più giovane, non ho chance,
... smettila di contemplare vieni ... " xD


Nei versi della canzone Mina vuole sedurre il toy boy, lo invita dicendo "vieni, vieni", ma soprattutto vuole essere sedotta. Un testo che, senza tanti giri di parole, dichiara che la donna, che sta impazzendo di desiderio, ha bisogno del suo "giocattolo". Questa è la verità,  altro che noona romance, la sessualità femminile che non è da meno di di quella dell'uomo.


La pedonoona





Il tema della pedonoona è strettamente collegato con quello del toyboy, come se un effetto collaterale di questa realtà.


Cosa significa pedonoona

Facendo una ricerca veloce su google ci si imbatte in parecchi siti che, alla parola pedonoona, riportano questa definizione:

" A combination of the word pedophile and noona (a Korean word referring to an older girl), a pedonoona is an older woman or girl who is interested in a young male idol in an inappropriate and sexual way ".


La pedonoona, in sostanza, è una donna più adulta che si "interessa", perché li apprezza molto, agli idol del kpop, artisti che possono essere minorenni o, semplicemente,  molto giovani. Bisogna ammettere che gli artisti coreani hanno due assi nella manica che confondono parecchio, sopratutto chi non li conosce bene:

  1.  L'altezza da Monte bianco;
  2. Il vicione da megafono;

Quante volte, vedendo un Mv, succede anche con i drama, si è pensato quanto fosse caruccio il cantante o l'attore, poi, controllandone la biografia su Wikipedia, si scopre che è appena uscito dalla culla? A quel punto la fan reagisce con una sonora risata, o un urlo disperato, ecco che la pedonoona è appena venuta fuori.







Nei confronti di questo termine un po' pesante, i giudizi sono vari nella rete, ci sono gli internauti che comprendono che si tratta semplicemente di un'invenzione scherzosa, che ha la funzione di descrivere, tanto per farsi due risate, la vicissitudini vissute dalla fan media, altri, i più esagerati, timbrano la definizione con l'aggettivo "Disgustoso".



Tu cosa ne pensi?